Osteria l'Anfora, tradizionale e un po' bohemienne

Ristoranti a Padova
Caratteri

L'Anfora è un'osteria che propone piatti della cucina tradizionale veneta, un'ottima selezione di vini locali e un'atmosfera un po' bohemienne.

 

Vuoi passare una bella serata in centro a Padova, mangiando piatti tradizionali e bevendo del buon vino della zona senza spendere un capitale?
Ecco la proposta giusta per te: l'Ostera l'Anfora, in via dei Soncin, nel cuore dell'ex ghetto ebraico di Padova.

L'Anfora è un locale a cui sono particolarmente affezionato per averlo frequentato assiduamente per molti anni: un mio caro amico, Michele - oggi Sous Chef nel ristorante del prestigioso Gritti Palace di Venezia - era lo Chef o meglio "el cogo" del locale, e spesso in prima serata ci davamo appuntamento all'Anfora per un bicchiere di vino e una partita a scacchi o a backgammon, aspettando che Michele, intorno alle 22.00, chiudesse la cucina e si liberasse.

L'Anfora è una piccola osteria, dominata da un grande bancone in legno di fronte il quale sono disposti (vicini vicini, stile bistrot parigino) una quindicina di tavoli allestiti in maniera semplice: tovagliette di carta gialla e tradizionali bicchieri da "ombre". Le pareti del locale sono ricoperte da foto, stampe, libri e oggetti di ogni tipo, ma sopratutto da bottiglie di vino, che evidenziano la vocazione beverina del locale.

Dietro al bancone campeggia un cartello con la scritta:

"Nel paese della bugia la verità è una malattia".

CLICK TO TWEET

L'insieme contribuisce a rendere l'ambiente rustico, ma accogliente e informale. La sala è rumorosa e spesso molto affollata; a meno di non aver prenotato in anticipo potresti dover condividere il tavolo con altri commensali: la cosa potrebbe infastidire qualcuno, ma contribuisce all'atmosfera di convivialità del locale.

E' anche possibile bere o mangiare qualcosa direttamente al bancone, dove è facile trovare qualcuno con cui chiacchierare, in particolare di vino, jazz o rugby, molto apprezzato in zona, come è ben testimoniato anche dalla foto sparse nel locale e dalla lavagna che riporta il testo integrale dell'Haka degli All Blacks (hai presente? è una cosa tipo "Ka mate, ka mate, Ka ora' Ka ora'...").

 

Ingresso dell'Osteria l'Anfora

Osteria l'Anfora a Padova

 

Appesa ad una colonna interna si trova anche un'anfora in terracotta del primo secolo che da il nome al locale. In fondo c'è un pianoforte a parete, che in passato veniva utilizzato tutti i sabati per delle sessioni jazz; non è insolito comunque che qualche cliente abituale accenni un po' di musica nel dopocena. Se sei da solo, oltre ai classici quotidiani, puoi prendere in prestito e leggere uno dei tanti libri che trovi negli scaffali. Se ti capita, cerca il libro fotografico "Anforigeni", realizzato dal maestro Giovanni Umicini - una sua mostra è ospitata in maniera permanente nel Centro culturale San Gaetano - che racconta per immagini la storia e sopratutto il "popolo" dell'Anfora.

Oltre che come ristorante infatti l'Anfora lavora molto come bar/enoteca - in fondo dovrebbe essere questa l'essenza di un'osteria - ed è molto frequentato da padovani e studenti fuori sede, che si ritrovano in quella che è una delle zone più vitali del centro storico, sia nell'orario dell'aperitivo che nel dopo cena, quando è possibile trovare una buona scelta di cicchetti, equivalente veneto delle tapas spagnole e un'ottima selezione di vini, per lo più locali e regionali, disponibili anche al calice (nel sito puoi trovare maggiori informazioni sui migliori vini veneti).

 

Una vista della sala

Osteria l'Anfora: la sala

 

Il menu, scritto ogni giorno a mano, è piuttosto ricco e varia di continuo in base alla stagionalità e alla disponibilità dei prodotti, acquistati di giorno in giorno nei vicini mercati delle piazze: tra gli antipasti alcuni grandi classici sono le selezioni di salumi e formaggi, la lingua bollita con il cren (una salsa pungente a base di rafano) le sarde in saor, la polenta al cucchiaio con la piovra, i folpetti e la tartare di tonno della casa, condita con una salsa a base di capperi.

Tra i primi piatti, spiccano i bigoli al ragù d'anatra (bigoi co l'arna, un classicissimo) o d'oca, la pasta e fagioli (pasta e fasoi) gli spaghettoni con le sarde e gli spaghetti con le vongole, le tipiche telline dell'adriatico.

Tra i secondi figurano invece il baccalà alla vicentina rigorosamente accompagnato dalla polenta, oppure mantecato con i crostini caldi, il fegato alla veneziana, le seppie in umido e la gallina padovana, presidio Slow Food, preparata in canevera. I secondi vengono generalmente accompagnati da contorni di verdure di stagione.

Tra i dolci, tutti rigorosamente fatti in casa, vanno citati la torta al cioccolato e pere con la cannella e il peperoncino, la torta di ricotta con i fichi caramellati, la panna cotta e il tiramisu.

Se vuoi scoprire di più sui piatti tipici veneti puoi visitare questa pagina di approfondimento.

 

Un piatto di pasta e fagioli

Osteria l'Anfora: un piatto di pasta e fagioli

 

L'Anfora: per concludere

Per riassumere, l'Anfora offre una cucina tradizionale e molto gustosa, piatti semplici e porzioni abbondanti: un antipasto e un primo o un secondo sono in genere più che sufficienti per alzarsi da tavola sazi. Se sei un amante di vini, ti consiglio di approfittare dell'ottima selezione di etichette locali disponibili, i cui ricarichi mi sono sempre sembrati ragionevoli, e di farti consigliare una buona grappa a fine pasto (scopri quali sono le migliori grappe venete).

Il servizio è un po' sbrigativo e sopratutto di sabato i tempi d'attesa possono aumentare. Prezzi altini, ma non esagerati: si va dai 7 ai 10 euro per gli antipasti, da 9 a 13 euro per i primi e da 11 a 17 euro per i secondi (i più costosi sono tipicamente quelli di pesce).

In coppia o tra amici, l'Anfora è una scelta ideale per una serata informale, in cui abbinare alla visita della città anche un po' di vero e proprio turismo enogastronomico, alla scoperta dei piatti più tradizionali della cucina veneta, immersi in un'atmosfera conviviale e un po' bohemienne.

Tra gli avventori troverai qualche turista, molti clienti di vecchia data, studenti, musicisti, artisti e professori del Bo.

In passato l'Anfora aveva un sito web, che però non veniva aggiornato ed è stato abbandonato; la sua utilità era comunque minima. Meglio prenotare, chiamando con un po' di anticipo.

Se questo articolo ti è piaciuto, che ne dici di consigliarlo con un semplice +1? A te non costa nulla, per me è una soddifazione, ed è un attestato di stima per questo sito!

Sei stato all'Anfora? Qual'è stato il tuo piatto preferito? I miei sono sarde in saor, spaghetti alle vongole e gallina padovana. Poi adoro i zaetti, i tipici biscottini di mais con l'uvetta, ideali a fine cena con un bicchiere di passito! E tu? Fammelo sapere nei commenti! E, se sei interessato ad altri riferimenti, scopri dove mangiare a Padova nella sezione dedicata di questo sito, dove puoi trovare una selezione dei migliori ristoranti a Padova.

 

Dolci fatti in casa al bancone

Osteria l'Anfora: dolci fatti in casa al bancone

 

L'Anfora: riferimenti

Via dei Soncin si trova nell'ex Ghetto Ebraico di Padova, ed è accessibile a piedi dalle laterali di Piazza delle Erbe, oppure da Piazza del Duomo. E' praticamente impossibile parcheggiare nei dintorni del locale (in passato, la sera, ero abituato a parcheggiare direttamente in ghetto, poi ho iniziato a prendere qualche multa e ho desistito. Oggi, se arrivi in via del Soncin in macchina mi sa che in mezz'ora te la portano via con il carro attrezzi :-).

 

Osteria l’Anfora
Indirizzo: Via del Soncin 13, Padova
Telefono: +39 049656629
Specialità: Bigoli al ragù d'anatra, spaghetti alle vongole, gallina padovana alla canevera.
Orari della cucina: Pranzo dalle 12.00 alle 15.00, cena dalle 19.00 alle 22.00. Chiuso la domenica.

 

Grandottori Iscriviti gratis a Grandottori, la Newsletter di ePadova e ricevi contenuti premium, promozioni e sconti esclusivi!


I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi la Privacy Policy.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
Segui ePadova
Segui i profili social di ePadova per restare aggiornato sulle novità più interessanti:
 
Grandottori Iscriviti gratis a Grandottori, la Newsletter di ePadova e ricevi subito contenuti premium, promozioni e sconti esclusivi!

I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003.
Leggi la Privacy Policy.

Booking.com

PadovaCard

Se il sito ti piace, consiglialo utilizzando il tasto +1: a te non costa nulla, ma per me è una grande soddifazione!
 
                           
 

Questo sito e gli strumenti terzi utilizzati si avvalgono di cookie utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.