Sant'Antonio di Padova

Storia di Padova e tradizioni
Caratteri

Il 13 giugno del 1231, frate Antonio morì alle porte di Padova. Subito canonizzato, è venerato in tutto il mondo come Sant'Antonio di Padova.

 

Il 13 giugno del 1231 Frate Antonio morì alle porte di Padova. Canonizzato da Papa Gregorio IX, è venerato in tutto il mondo come Sant'Antonio di Padova.

Da allora, ogni anno, in occasione dell’anniversario della sua morte, Padova rende omaggio al suo Patrono, che qui condusse gli ultimi anni della sua vita, con il Giugno Antoniano, un programma ricco di iniziative ed eventi di stampo religioso e culturale.

I riti religiosi in onore di Sant'Antonio cominciano il primo giugno con la celebrazione della Tredicina presso la Basilica del Santo, che viene ricordato ogni giorno durante le messe e le pubbliche preghiere.

Nella notte tra il 31 Maggio e il 1 Giugno si svolge il Cammino di Sant'Antonio, un pellegrinaggio notturno che ripercorre la strada seguita dal Santo in punto di morte.

Il pellegrinaggio parte da Camposampiero, presso il Santuario del Noce, eretto sul luogo dove sorgeva l'albero di noce dove il Santo predicava durante la convalescenza, e si sviluppa per circa 25 chilometri, fino a raggiungere il Santuario dell'Arcella, in prossimità del quale il Santo è morto, e quindi la Basilica del Santo, deve è stato sepolto.

La sera del 12 giugno si svolge invece, presso il Santuario Antoniano dell'Arcella, la rievocazione storica della morte del Santo, con figuranti in costume storico ed una statua del Santo trainata da un carro di buoi.

L'evento ripropone in maniera fedele le immagini del testo dell’Assidua, una biografia scritta da un testimone oculare, pochi anni dopo la morte di Sant'Antonio.

Il festoso concerto delle campane del Santuario dell'Arcella, che segue la rappresentazione, rievoca la leggenda delle campane di Lisbona, città natale del Santo, che avrebbero suonato proprio al momento della sua morte.

Il 13 Giugno Padova si riempie di pellegrini e devoti: la mattina si svolgono le celebrazioni solenni presso la Basilica del Santo, mentre nel pomeriggio una processione guidata dal Vescovo di Padova e popolata da bande musicali e gruppi in costumi d'epoca sfila portando le Reliquie e la statua del Santo per le vie del centro.

La sera, sulle sponde del Bacchiglione, si svolgono una fiaccolata rituale e un tradizionale spettacolo pirotecnico.

 

Scopri tutte le informazioni per visitare Padova nella sezione dedicata di questo sito! Se ti è piaciuto questo articolo, che ne dici di consigliarlo con un +1?

Hai studiato all'Università di Padova? Sei stato nella Goiliardia? Fammelo sapere nei commenti! Sei stato un Tribuno della Goliardia? Contattami!

 

Grandottori Iscriviti gratis a Grandottori, la Newsletter di ePadova e ricevi contenuti premium, promozioni e sconti esclusivi!


I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi la Privacy Policy.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
Segui ePadova
Segui i profili social di ePadova per restare aggiornato sulle novità più interessanti:
 
Grandottori Iscriviti gratis a Grandottori, la Newsletter di ePadova e ricevi subito contenuti premium, promozioni e sconti esclusivi!

I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003.
Leggi la Privacy Policy.

Booking.com

PadovaCard

Se il sito ti piace, consiglialo utilizzando il tasto +1: a te non costa nulla, ma per me è una grande soddifazione!
 
                           
 

Questo sito e gli strumenti terzi utilizzati si avvalgono di cookie utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.