Osteria dei Fabbri, tra Veneto e Toscana

Ristoranti a Padova
Caratteri

L'Osteria dei Fabbri è un ristorante caratteristico e accogliente, che propone piattiti tipici veneti e qualche strizzatina d'occhio alla cucina toscana.

 

L'Osteria dei Fabbri è un ristorante moto frequentato, che si trova nel cuore di Padova, in una laterale di Piazza delle Erbe, l'omonima via dei Fabbri.

La via si trova all'interno di quello che un tempo - fino al 1797, quando Napoleone invase e conquistò la Serenissima - era il ghetto ebraico di Padova, e che oggi è una delle zone più vitali della città. Il nome della via e del ristorante sono dovuti alla concentrazione dei fabbri ebrei nel vicolo, ma l'attuale Osteria dei Fabbri è stata aperta solo in tempi recenti, nel 1988.

Pur mantenendo la dicitura di Osteria, i Fabbri sono in effetti un moderno ristorante, cha affianca ad alcuni classici della cucina veneta alcuni piatti rivisitati in chiave attuale e specialità tipiche di altre regioni, in particolare la Toscana.

L'allaestimento del locale è semplice ma accogliente, dominato dai colori del legno scuro dei lunghi tavoli d'epoca - che potresti dover condividere con altri avventori - del grande bancone e delle travi del soffitto a vista; le luci soffuse del locale creano un'atmosfera rilassante e familiare. Una porta posta alla sinistra del bancone conduce a una seconda saletta.

 

Interno dell'Osteria dei Fabbri

Osteria dei Fabbri: l'interno

 

Il menu varia frequentemente, ma alcuni classici del locale sono quasi sempre disponibili. Tra questi vanno citati, tra gli antipasti, il salame casereccio cotto ai ferri con radicchio di Treviso e polenta, il lardo di patanegra del Friuli servito con crostoni di pane, il prosciutto crudo di Montagnana, le tradizionali sarde in saor - sardine fritte e poi marinate con la cipolla - e il baccalà mantecato.

Tra i primi piatti si spazia dai tradizionali bigoli con ragù d'anatra, preparati però in bianco, ovvero senza pomodoro, o con la salsa d'acciughe, alla pasta e fagioli, fino alle zuppe, vero punto forte del locale, tra cui spicca la zuppa del Cardinale, di origine trevigiana, in cui sono combinati passato di fagioli e radicchio rosso trevigiano crudo, e le zuppa di cipolle gratinata al forno, quella di cavolo nero e patate, oppure quella di lenticchie con i gamberi, tutte servite con crostoni di pane.

Tra i secondi più tradizionali figurano il cotechino con lenticchie, le seppie al nero alla veneziana, il baccalà alla vicentina, e il coniglio al forno con aceto balsamico, tutti serviti con l'immancabile polenta gialla. Un'altra strizzatina d'occhio alla cucina toscana - oltre alle zuppe - è rappresentata dalle salsicce all'uccelletto, cucinate con fagioli e pomodoro.

Tra i dolci ti consiglio quelli fatti in casa, come la torta di mele, la torta di pere e cioccolato il salame al cioccolato e il tiramisu.

Anche la cantina è abbastanza fornita e dispone di molti vini nazionali (tra cui abbondano i toscani) e di qualche etichetta estera. Scarseggiano invece le proposte locali, tra cui però alcuni ottimi vini dei Colli Euganei della Montecchia. Pochi i vini disponibili al calice.

 

Una zuppa dei Fabbri

Osteria dei Fabbri: una zuppa servita nella classica fondina di coccio.

 

Osteria dei Fabbri: per concludere

Ho sempre apprezzato l'atmosfera di questo locale, tradizionale e curato. Devi ricordare che, a dispetto del nome, non è un'osteria ma un ristorante, e come tale è un po' più caro di altri locali nei dintorni: in media, si pagano 12.50 euro per un antipasto, 9 euro per una zuppa, e dai 15 ai 20 euro per un secondo. Le porzioni sono nella media (cioè non proprio abbondanti).

L'Osteria è aperta da lunedì a sabato; la sera non è più possibile ordinare dopo le 22.00. Ricordati di prenotare! Il numero di coperti è limitato e la posizione centralissima porta di fronte al locale un flusso notevole di gente.

Se questo articolo ti è piaciuto, che ne dici di consigliarlo con un semplice +1? A te non costa nulla, per me è una grande soddifazione, ed è un attestato di stima per questo sito!

Hai provato l'Osteria dei Fabbri? Qual'è stato il tuo piatto preferito? Quando vado, io ordino sempre una zuppa (consiglio in particolare quella del Cardinale) o la pasta e fagioli. Medglio però durante l'inverno, anche se d'estate vengono servite tiepide. E tu? Fammelo sapere nei commenti! E, se sei interessato ad altri riferimenti, scopri dove mangiare a Padova nella sezione dedicata di questo sito, dove puoi trovare una selezione dei migliori ristoranti a Padova.

 

Sarde in saor

Osteria dei Fabbri: sarde in saor.

 

Osteria dei Fabbri: riferimenti

L'Osteria dei Fabbri si trova in una via laterale di Piazza delle Erbe, ed è raggiungibile a piedi in meno di due minuti dal Palazzo della Ragione. E' praticamente impossibile arrivare in macchina vicino al locale.

 

Osteria dei Fabbri
Indirizzo: Via dei Fabbri 13, Padova
Telefono: +39 049 650336
Web: www.osteriadeifabbri.it
Specialità: Le zuppe, il baccalà (sia mantecato che alla vicentina), le seppie al nero.
Orari della cucina: Pranzo dalle 12.00 alle 15.00, cena dalle 19.00 alle 22.00. Chiuso la domenica.

 

Grandottori Iscriviti gratis a Grandottori, la Newsletter di ePadova e ricevi contenuti premium, promozioni e sconti esclusivi!


I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi la Privacy Policy.

Scarica subito!

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
Newsletter

Grandottori

Iscriviti gratis a Grandottori, la Newsletter di ePadova e ricevi subito contenuti premium, promozioni e sconti esclusivi!

I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003.
Leggi la Privacy Policy.

Prenota ora

Segui i profili social di ePadova per restare aggiornato sulle novità più interessanti:
 

PadovaCard

Questo sito e gli strumenti terzi utilizzati si avvalgono di cookie utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.