Strumenti
Caratteri

La Loggia dei Carraresi è l'unica parte sopravvissuta (assieme alla Sala dei Giaganti) della Reggia dei Carraresi, un insieme dei palazzi, giardini e infrastrutture costruite nel Trecento dai Signori di Padova.

 

La Reggia dei Carraresi era un insieme dei palazzi, giardini e infrastrutture costruite nel Trecento dai Signori di Padova, i Carraresi. Dell'antica Reggia sono sopravvissute solo la Loggia dei Carraresi e la Sala dei Giganti, inglobata nel Palazzo Liviano.

Il complesso fu fatto erigere da Ubertino da Carrara fra il 1339 e il 1343 e comprendeva un Palazzo di ponente e un Palazzo di levante, collegati tra loro da un corpo centrale dotato di un elegante peristilio.

Il Palazzo di ponente ospitava gli alloggi dei Principi, che si affacciavano sulla Loggia dei Carraresi, progettata da Domenico da Firenze, e formata da eleganti colonne di marmo veronese disposte su due ordini, che delimitavano su due lati uno spazio aperto detto "Praetto", adibito a giardino.

Nel retro si trovava una cappella privata - oggi Sala delle Adunanze - affrescata dal Guariento tra il 1355 e il 1360 con scene del Vecchio Testamento. La Sala custodisce anche una preziosissima pianta del cartografo Giovanni Valle risalente al 1784 e un originale banco ad emiciclo attribuito al noto architetto veneziano Giuseppe Jappelli.

In una sala attigua si possono invece vedere alcuni frammenti di decorazioni araldiche, come l'insegna del carro alternato con il cimiero del moro di Ubertino da Carrara.

Il palazzo di levante era invece dedicato ad ospitare prima la Curia e poi le donne. Le logge del corpo centrale conducevano alle due sale da ricevimento dei Da Carrara, la Sala Tebana e la cinquecentesca Sala dei Giganti, ora inglobata nel Palazzo Liviano.

Dal Palazzo di ponente partiva un passaggio sopraelevato, detto Traghetto alle Mura, che univa la Reggia alla cinta muraria a nord della porta Tadi e permetteva, in caso di pericolo, di raggiungere la Torlonga. Il Traghetto era alto 9 metri e largo 3, sorretto da 28 archi, con un camminamento percorribile anche a cavallo, melato da entrambi i lati.

 

La Reggia subì nel tempo numerose modifiche, e divenne per secoli la sede dei Podestà e dei Capitani veneziani. Il Traghetto, considerato fatiscente, fu smantellato nel 1777, così come parte della Reggia, demolita nel 1820. L'ala Est della Loggia fu invece demolita nel 1877 dall'architetto Camillo Boito per fare posto all'adiacente scuola elementare. Gli affreschi del Guariento furono invece pesantemente danneggiati dall'ampliamento della Sala delle Adunanze.

Dal 1780 la Loggia dei Carraresi è la sede dell'Accademia galileiana di scienze lettere ed arti, fondata nel 1599 su iniziativa del nobile veneziano Federico Baldissera Bartolomeo Cornaro, con lo scopo di promuovere le discipline umanistiche e scientifiche.

La facciata e la copertura della Loggia sono state recentemente ristrutturate on il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e dell'Associazione Botteghe del Centro di Padova.

 

Loggia dei Carraresi: visite guidate

Dal maggio del 2010 è possibile visitare gratuitamente la Loggia dei Carraresi grazie alla collaborazione di Legambiente Salvalarte, tutti i mercoledì, giovedì, venerdì e sabato dalle ore 10.00 alle 12.30. Sono inoltre previste delle aperture straordinarie una domenica al mese.

Le visite sono sospese in concomitanza alle manifestazioni dell'Accademia, dal 25 dicembre al 6 gennaio per le festività natalizie, e nel mese di Agosto per la chiusura estiva.

Trova tutte le informazioni per visitare Padova nella sezione dedicata di questo sito!


 

Grandottori Iscriviti gratis a Grandottori, la Newsletter di ePadova e ricevi contenuti premium, promozioni e sconti esclusivi!


I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi la Privacy Policy.

Scarica subito!

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
Newsletter

Grandottori

Iscriviti gratis a Grandottori, la Newsletter di ePadova e ricevi subito contenuti premium, promozioni e sconti esclusivi!

I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003.
Leggi la Privacy Policy.

Prenota ora

Segui i profili social di ePadova per restare aggiornato sulle novità più interessanti:
 

PadovaCard

×

ebook 1g padova 360x360

Acquista l'ebook "Un giorno a Padova", disponibile per PC, Mac, Amazon Kindle e per smartphone e tablet iOS, Android e Windows Phone.

Questo sito e gli strumenti terzi utilizzati si avvalgono di cookie utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.